stelle

Dominik Büchele: dalla star di DSDS al costruttore di casa

Anonim

Una casa nel giardino di mamma e papà

Dal candidato DSDS Dominik Büchele è diventato un artista serio. L'editore di RTL Christina Rings ha incontrato il cantante - ed è stato piacevolmente sorpreso: Dominik ha parlato apertamente della sua ragazza, della sua casa, che vuole costruire nel giardino dei suoi genitori e, naturalmente, del suo nuovo album "Again", che uscirà il 25 febbraio.

Da anelli di Christina

Hai scritto la canzone "Salvation" sul tuo nuovo album "Again" per la tua ragazza. Quanto hai messo i tuoi sentimenti in parole?

Dominik Büchele: Trovo più difficile parlarci. Ma esprimerlo in una canzone è molto più facile per me. Ho cantato un sacco di canzoni e la maggior parte di loro erano canzoni d'amore. Ecco perché sto bene con questo.

Come hai incontrato la tua ragazza?

Dominik Büchele: (ride) Ci conoscevamo dalla cerchia degli amici. Quello che mi piace davvero di lei è che lei mi sostiene ed è sempre lì per me. Davvero sempre Questa è anche la cosa più importante di una relazione in generale. E, naturalmente, che vai d'accordo. (Grins)

Due brani del tuo album provengono dalla tua penna. Descrivi il processo dall'idea alla canzone finita.

Dominik Büchele: Non scrivo solo una canzone in questo modo, ma devo aspettare che sia dell'umore giusto. Quando sono felice, una melodia di buon umore viene fuori quando sono triste, più come una malinconia. Poi canto qualcosa e alla fine il risultato è il testo. Questo di solito richiede il tempo più lungo.

Vivi ancora con i tuoi genitori: come si adatta alla tua fantastica immagine di superstar?

Dominik Büchele: A casa non sono una superstar. A casa sono solo Dominik e nessuno viene dal villaggio e vuole avere un autografo o una foto. Mi conoscono tutti. Sono solo una superstar quando sono in viaggio. Professionista, ovviamente. (Ride)

E i piani astratti?

Dominik Büchele: Sì, è così! Mi piacerebbe costruire la mia casa. Mio padre e io siamo già molto specifici riguardo alla pianificazione. Ha anche costruito e progettato la casa in cui attualmente viviamo e mi aiuta un po '. Non sarei in grado di farlo senza di lui. La cosa bella è: il nostro giardino è abbastanza grande e c'è ancora una casa adatta!

"Non sono cresciuto un po '!"

Di nuovo al tuo album: dicci molto brevemente perché dovremmo comprare "Again"?

Dominik Büchele: Penso che sarà il miglior album dell'anno - e inoltre, lo canto (ride ad alta voce). No, è stato divertente. Perché è un grande album! Penso che ogni singola canzone sia fantastica. Ci sono canzoni da coccolare, canzoni da lasciare. Ogni canzone è davvero di classe mondiale.

Come è cambiato "Again" rispetto al tuo primo album?

Dominik Büchele: Penso che le canzoni suonino più mature e questo fa molta differenza.

Sei anche cresciuto?

Dominik Büchele: Sì, certo! (sorridendo) Ne, sul serio: non sono cresciuto un po '. Come sono ora, credo di essere stato da quando ho 13 anni. (Ride)

Un altro argomento: nei media si sente che sei diventato vittima di una frode. C'è qualcosa a riguardo?

Dominik Büchele: Sì, c'era un giovane a Cottbus che faceva finta di essere me. In qualche modo ha ottenuto il mio certificato di nascita, poi ha ricevuto un badge con il mio nome e ha registrato uno scambio. Nel frattempo, ha scritto una lettera a 250 persone in Germania nel mio nome. In esso ha affermato di essere originario della GEZ e vuole 150 euro. La gente non ci credeva, naturalmente, ed è così che sono andate tutte le vertigini.

Hai intenzione di agire contro di esso?

Dominik Büchele: No. Ho parlato con il mio avvocato e lui ha detto che non puoi fare niente di grosso lì. Il giovane sarà sicuramente ritenuto responsabile. Penso che sia persino andato in prigione per questo.

L'attuale stagione DSDS è in pieno svolgimento: cosa puoi consigliare al candidato?

Dominik Büchele: non mollare mai. Nella mia stagione, c'erano alcuni candidati che hanno gettato la spugna e penso che se ne pentiranno con il senno di poi. Tirare la cosa - non ci vuole così tanto tempo!

Grazie per l'intervista, Dominik!