stelle

Donald Trump: La star del porno in via di estinzione e il coniglietto di "Playboy" sono la sua presidenza?

Anonim

Gli sono costati la presidenza?

Donald Trump (71, "Great Again!") E le donne - sempre un problema per il pubblico. Ma questa volta, le storie delle donne potrebbero essere pericolose per il presidente in carica. Tre donne vogliono parlare della loro relazione sessuale con Trump. Nel clima teso del "me troppo" si discute uno scenario molto minaccioso.

Il direttore del ristorante Summer Zervos è una delle dieci donne che ha accusato Trump di molestie sessuali durante la campagna elettorale. Zervos è stato candidato nel 2007 a Trump TV "The Apprentice". La sua accusa: il presidente di oggi l'ha molestata sessualmente, l'ha baciata e tentata contro la sua volontà in un hotel di Los Angeles.

Donald Trump aveva respinto le accuse durante la campagna elettorale e accusato Zervos e le altre donne di mentire. Uno vorrebbe solo impedire la sua scelta e realizzare profitti finanziari, ha spiegato.

Il presidente non è al di sopra della legge

Tuttavia, Summer Zervos ha intentato una causa contro Trump a New York. Al contrario, gli avvocati di Trump sostenevano che il presidente non poteva essere citato in giudizio in un unico tribunale federale. I suoi commenti su Zervos erano anche un'espressione politica e quindi protetti dalla Costituzione.

Il giudice di New York Jennifer Schecter lo ha visto in modo molto diverso ora. Ha ammesso la denuncia di Zervos e ha detto che nessuno era al di sopra della legge, nemmeno il presidente. Non gode dell'immunità a New York ed è soggetto alle leggi generali degli affari privati ​​come qualsiasi altro cittadino.

Schecter ha anche respinto la richiesta degli avvocati di Trump di posticipare il procedimento fino alla fine della presidenza di Trump. Ora Trump deve affrontare le accuse in un tribunale di New York. Uno sviluppo che potrebbe essere un problema serio per il presidente degli Stati Uniti e i suoi consulenti, in quanto vi sono altre due donne che vogliono parlare delle attività sessuali di Trump.

Presunta relazione con il coniglietto "Playboy"

C'è l'ex modella "Playboy" Karen McDougal. Sostiene di aver avuto una relazione con Trump nel 2006 di cui ora vuole parlare apertamente. A quel tempo, Trump era sposato con la ex modella e l'attuale First Lady Melania. Secondo McDougal, si sono conosciuti nel Playboy Mansion di Hugh Hefner e dopo una serie di riprese della serie televisiva reality "The Apprentice". Ciò è risultato - con il loro consenso - in una relazione di nove mesi. Ha concluso la relazione a causa del suo comportamento maleducato.

Ora Karen McDougal vuole parlarne in pubblico, ma a lei è impedito di farlo con un accordo sul silenzio che ha stipulato con l'editore della rivista National Enquirer per $ 150.000. Il "National Enquirer" aveva comprato la storia della loro presunta relazione con Trump, ma poi non ha pubblicato. Il proprietario del foglio è un amico di Trump. Il processo di soppressione delle storie di scandali in questo modo si chiama "cattura e uccide" nei media statunitensi.

Karen McDougal accusa la squadra di intimidatori del presidente di consulenti legali di aver minacciato di rovinarla finanziariamente. Inoltre, sta facendo causa alla società di media American Media Inc. (AMI), che pubblica il National Enquirer. McDougal vuole cancellare l'accordo sul silenzio.

Supposto affare con la porno star

Un altro problema per il presidente è l'attrice Stephanie Clifford, che divenne nota come la pornostar Stormy Daniels. Afferma che anche lei nel 2006 ha avuto una relazione sessuale con Trump. Clifford vuole apparire nel programma televisivo di domenica "60 Minutes" e rivelare nuovi dettagli sul suo presunto ex-amante Donald Trump. A quanto pare, vuole anche affermare le accuse del suo avvocato, è stata minacciata di violenza fisica, dovrebbe continuare a parlare del caso.

Clifford aveva stretto un accordo silenzioso con l'avvocato di Trump Michael Cohen prima delle elezioni del 2016 per $ 130.000. Vuole annullare questo accordo ora, fa anche causa davanti a un tribunale.

Trump ha finora contraddetto tutte le affermazioni di questo tipo e le ha definite "false notizie". Ma il pubblico americano è stato a lungo consapevole di quanto apertamente il suo presidente abbia protestato, almeno in passato, con la sua pulsione sessuale. Ha dipinto l'immagine di un uomo che non può resistere a una donna che ha tutte le donne ai suoi piedi.

L'intenditore femmina autoproclamato coltiva comunemente un approccio rude, primitivo-sessista al sesso femminile. Trump pensa che sia divertente. È solo un macho impeccabile, crede. In verità, lui è l'ascia nella foresta.

I detti macho alle feste in piscina e ai concorsi di bellezza

La sua ex amante, l'ex modella Rowanne Brewer, ha raccontato al New York Times come ha incontrato il miliardario. Era nei primi anni '90, aveva 26 anni, aveva 44 anni. Brewer aveva un invito a una festa in piscina con Trump. Perché non aveva un bikini, lui ne ha dato uno. Dopo aver cambiato i vestiti, la riportò in piscina e urlò agli altri ospiti: "Questa è una splendida ragazza di Trump, non credi?"

Trump è stato per molti anni a capo di vari concorsi di bellezza. Temple Taggart, che ha partecipato come Miss Utah, ha ricordato il cinquantenne, quando aveva appena 21 anni: "Mi ha baciato sulle labbra e ho pensato, 'Oh mio Dio, disgustoso'". Taggart continua: "All'epoca era ancora sposato con Marla Maples, il che non gli impediva di baciare altre ragazze che avevano appena raggiunto la maggiore età".

La signorina California Carrie Prejean ha partecipato nel 2009 a 21 anni nella competizione di Trump. Lo vide mentre si rivolgeva a Miss Alabama: "Vieni qui". Le chiese: "Chi è la donna più bella qui?" La ragazza rispose: "Vuoi dire oltre a me? Uh, mi piace Miss Arkansas, è carina." Trump: "Non mi interessa se è carina o no, voglio sapere: è sexy?"

Insulti e umiliazioni

Donald Trump ama insultare le donne sotto i capricci dei suoi seguaci. Ha descritto l'attrice Rosie O'Donnell come "grassa" e "brutta". Nella sua trasmissione, "The Celebrity Apprentice", ha detto a un concorrente, "Deve essere una bella immagine quando cadi in ginocchio".

Parlando della moderatrice Megyn Kelly, che gli ha posto domande difficili, ha rimproverato: "Puoi vedere che il sangue è uscito dai suoi occhi, che il sangue è uscito da lei ovunque". E a proposito del busto dell'attrice Carmen Electra, ha detto: "Questo lavoro sul seno è orribile, assomigliano a due lampioni che escono da un corpo".

Soprattutto per i giornalisti, ha una relazione disturbata. "È poco attraente - dall'esterno e dall'interno - capisco perfettamente perché il suo ex marito l'abbia lasciata per un uomo - ha preso una buona decisione", ha detto della pubblicista Arianna Huffington.

Donnaiolo con una grande bocca

In particolare gli piace prendere gli avversari politici sul grano. "Guarda quella faccia, qualcuno dovrebbe scegliere quella faccia, potresti immaginarlo, quella è la faccia del nostro prossimo presidente, voglio dire, è una donna, e non dovrei dire niente di male su di lei, ma davvero, gente, Andiamo, è così serio? "Ha preso in giro Carly Fiorina, la sua rivale repubblicana per la nomina presidenziale.

Trump era solito vantarsi delle opportunità che ha con le donne. "Uomo delle signore", lo chiamava amici della vecchia scuola. Ha parlato molto della sua stravagante vita sessuale ed è stato ospite fisso dello show radiofonico del suo vecchio amico Howard Stern, che gli ha chiesto poco dopo la morte della principessa Diana, "Avresti potuto averla, giusto? Potresti aver dormito con lei?" Si dice che Trump abbia risposto, "Penso che avrei potuto farlo." Diana era pazza, ma quello era un "dettaglio insignificante".

Il sito Web "Buzz Feed" ha compilato briscole sessuali sulla radio, compresa la dichiarazione che avrebbe inchiodato la cantante Mariah Carey "senza esitazione". E in "Playboy" si vantava della sua potenza. Quando gli è stato chiesto se stava assumendo il Viagra, Trump ha risposto: "Non ne ho mai avuto bisogno." Piuttosto, ha bisogno di un "anti-viagra, qualcosa che ha l'effetto opposto".